L'Associazione, nata nel 1999 nello studio dell'allora Sindaco di Genova, ha lo scopo di promuovere e sostenere le iniziative di divulgazione e le attività di studio intorno alla figura di Niccolò Paganini. Alla sua città il massimo violinista di tutti i tempi ha voluto lasciare perpetuamente, per lascito testamentario, il proprio violino, il Guarneri del Gesù del 1743 soprannominato "Cannone" per la straordinaria potenza di suono. Gli Amici di Paganini organizzano concerti dedicati a musiche e tematiche paganiniane, conferenze, convegni, incontri nelle scuole, visite guidate, pubblicazioni, viaggi in luoghi legati alla vita di Paganini.



Inaugurazione nuova sede dell'Associazione Amici di Paganini:
martedì 11 giugno 2019, ore 17:30

La nostra associazione, sorta per valorizzare il nome di Niccolò Paganini, nel ventennale della sua costituzione ha ottenuto una sede di grande rappresentanza: il Teatro della Gioventù.

Grazie ad una convenzione con il Teatro Carlo Felice, attuale proprietario della struttura, grazie all’interessamento del Sovrintendente dott. Maurizio Roi, è stato concordato l’utilizzo di alcuni spazi del Teatro della Gioventù per i prossimi 5 anni.

Dai prossimi mesi potremo iniziare ad impiegare un ufficio ai piani superiori, la Sala Barabino, per conferenze e piccole esibizioni, e la Sala Grande per concerti a pieno regime.

Abbiamo quindi pensato di organizzare un incontro per tutti coloro che sono vicini all’associazione - soci e simpatizzanti - per inaugurare insieme il Teatro come nostra sede.

Sarà l’occasione per parlare del prossimo “Paganini Genova Festival”, per illustrare iniziative avviate (ad esempio la stipula di alcune convenzioni a favore dei soci) e per discutere tutti insieme del futuro della nostra Associazione.

Con l’occasione il Presidente onorario, Enrico Volpato, illustrerà anche il progetto, ormai in fase conclusiva, di pubblicare un libro sul ventennale dell’Associazione, contenente le attività svolte, contributi di artisti, amministratori e musicologi e ricordi dal 1999 ad oggi. Il volume sarà in distribuzione durante il prossimo Paganini Genova Festival.

Durante l’incontro si esibiranno due giovani musicisti, il pianista Michele Carraro e la violinista Yesenia Vicentini, presentando in anteprima anche il progetto “Paganini Young”, a cura di uno staff di cinque giovani musicisti genovesi, che sarà parte innovativa del Paganini Genova Festival 2019.

Al termine dell’evento propongo a tutti una cena nel locale Zena Zuena sito nelle immediate vicinanze del Teatro della Gioventù (50 mt.). Per partecipare alla cena, con un menù concordato ad euro 25, chiedo di confermare la propria presenza entro il giorno 8 giugno ai seguenti recapiti: tel. 335 6077178 o mail gtorchio42@gmail.com (Giancarlo Torchio). Sarà anche questa una preziosa occasione di conoscenza reciproca e di condivisione di idee nel nome di Paganini.

Nell’auspicio di vedervi numerosi, portando naturalmente anche amici, parenti e conoscenti, Vi salutiamo con viva cordialità e Vi aspettiamo al Teatro della Gioventù.



27 maggio 2019
Parole e musica per Niccolo’ Paganini



La Rai nei luoghi paganiniani:
lunedì 6 maggio a Buongiorno Regione (ore 7,30), il primo incontro

La Rai (sede regionale per la Liguria) dedica quattro incontri a Paganini, in collaborazione con la nostra Associazione, nell'ambito del programma "Buongiorno Regione" in onda su Rai 3 alle 7,30 salvo imprevisti dell'ultima ora nei lunedì di maggio.

Lunedì prossimo, 6 maggio, il violinista Damiano Baroni eseguirà il Cantabile in re maggiore di Paganini davanti alla cosiddetta "Colonna infame", in Sarzano, edificata a condanna della demolizione della casa natale del musicista negli anni Sessanta quando l'intero quartiere di via Madre di Dio fu sacrificato al nuovo piano urbanistico.

Con il secondo incontro (13 maggio) ci si trasferirà nella Chiesa di Nostra Signora delle Vigne dove Paganini tenne un concerto ad appena 12 anni. Sarà la violoncellista Matilde Agosti a offrire una esecuzione paganiniana.

Il 20 maggio il chitarrista Fabio De Lorenzo proporrà una Sonata paganiniana da una delle celle della Torre Grimaldina di Palazzo Ducale dove Niccolò fu rinchiuso nel 1814 , accusato di aver rapito e poi abbandonato la minorenne Angiolina Cavanna.

Infine, il 27 maggio, giorno della morte di Paganini, la violinista Lana Gasparyan ci porterà nella sala dei violini a Palazzo Tursi per una esibizione davanti al Cannone, il prezioso Guarneri del Gesù che l'artista volle legare alla sua città.


L'aggiornamento del Catalogo Tematico:
un nuovo prezioso strumento per conoscere Paganini

E' uscito nelle scorse settimana l'aggiornamento del "Catalogo Tematico delle musiche di Niccolò Paganini". Il Catalogo era stato redatto nel 1982 da Maria Rosa Moretti e Anna Sorrento con il sostegno del Comune di Genova. Le due studiose da allora hanno continuato a fare ricerche e a studiare i fondi paganiniani.

Nasce da questo intenso lavoro l'Aggiornamento edito dall'Associazione Culturale "Musica con le Ali", presidente della quale è Carlo Hruby.

Il volume amplia il Catalogo precedente includendo nuove opere paganiniane e estendendo le schede di opere già incluse nella precedente edizione. Accoglie inoltre i contributi su specifici temi di cinque studiosi: Stefano Termanini, Danilo Prefumo, Giampiero Buzelli, Maurizio Tarrini e Andreas Lange.

Uno strumento prezioso e fondamentale per la conoscenza del nostro grande Virtuoso.