L'Associazione, nata nel 1999 nello studio dell'allora Sindaco di Genova, ha lo scopo di promuovere e sostenere le iniziative di divulgazione e le attività di studio intorno alla figura di Niccolò Paganini. Alla sua città il massimo violinista di tutti i tempi ha voluto lasciare perpetuamente, per lascito testamentario, il proprio violino, il Guarneri del Gesù del 1743 soprannominato "Cannone" per la straordinaria potenza di suono. Gli Amici di Paganini organizzano concerti dedicati a musiche e tematiche paganiniane, conferenze, convegni, incontri nelle scuole, visite guidate, pubblicazioni, viaggi in luoghi legati alla vita di Paganini.



27 maggio 2019
Parole e musica per Niccolo’ Paganini



La Rai nei luoghi paganiniani:
lunedì 6 maggio a Buongiorno Regione (ore 7,30), il primo incontro

La Rai (sede regionale per la Liguria) dedica quattro incontri a Paganini, in collaborazione con la nostra Associazione, nell'ambito del programma "Buongiorno Regione" in onda su Rai 3 alle 7,30 salvo imprevisti dell'ultima ora nei lunedì di maggio.

Lunedì prossimo, 6 maggio, il violinista Damiano Baroni eseguirà il Cantabile in re maggiore di Paganini davanti alla cosiddetta "Colonna infame", in Sarzano, edificata a condanna della demolizione della casa natale del musicista negli anni Sessanta quando l'intero quartiere di via Madre di Dio fu sacrificato al nuovo piano urbanistico.

Con il secondo incontro (13 maggio) ci si trasferirà nella Chiesa di Nostra Signora delle Vigne dove Paganini tenne un concerto ad appena 12 anni. Sarà la violoncellista Matilde Agosti a offrire una esecuzione paganiniana.

Il 20 maggio il chitarrista Fabio De Lorenzo proporrà una Sonata paganiniana da una delle celle della Torre Grimaldina di Palazzo Ducale dove Niccolò fu rinchiuso nel 1814 , accusato di aver rapito e poi abbandonato la minorenne Angiolina Cavanna.

Infine, il 27 maggio, giorno della morte di Paganini, la violinista Lana Gasparyan ci porterà nella sala dei violini a Palazzo Tursi per una esibizione davanti al Cannone, il prezioso Guarneri del Gesù che l'artista volle legare alla sua città.


L'aggiornamento del Catalogo Tematico:
un nuovo prezioso strumento per conoscere Paganini

E' uscito nelle scorse settimana l'aggiornamento del "Catalogo Tematico delle musiche di Niccolò Paganini". Il Catalogo era stato redatto nel 1982 da Maria Rosa Moretti e Anna Sorrento con il sostegno del Comune di Genova. Le due studiose da allora hanno continuato a fare ricerche e a studiare i fondi paganiniani.

Nasce da questo intenso lavoro l'Aggiornamento edito dall'Associazione Culturale "Musica con le Ali", presidente della quale è Carlo Hruby.

Il volume amplia il Catalogo precedente includendo nuove opere paganiniane e estendendo le schede di opere già incluse nella precedente edizione. Accoglie inoltre i contributi su specifici temi di cinque studiosi: Stefano Termanini, Danilo Prefumo, Giampiero Buzelli, Maurizio Tarrini e Andreas Lange.

Uno strumento prezioso e fondamentale per la conoscenza del nostro grande Virtuoso.